Bauunternehmung sostiene la cultura: anche quest’anno siamo al fianco del Premio Campiello

Torna a settembre al Teatro La Fenice di Venezia la cerimonia di premiazione del prestigioso premio letterario, anticipata da una serie di incontri con i 5 finalisti: il 29 luglio l’appuntamento è a Cortina d’Ampezzo 

Anche quest’anno siamo molto orgogliosi di essere tra i partner del Premio Campiello, che da ormai sessanta edizioni promuove la narrativa italiana, insieme a Confindustria Veneto e Confindustria Belluno Dolomiti.

Si tratta di un riconoscimento prestigioso, tra i più importanti nel panorama editoriale italiano, che viene assegnato da una duplice giuria: la Giuria dei Letterati e quella dei Trecento Lettori

La Giuria dei Letterati, presieduta da Walter Veltroni, seleziona la cinquina finalista tra gli oltre 350 romanzi che partecipano quest’anno al concorso, mentre la Giuria dei Trecento Lettori, tutti anonimi, sceglie il vincitore assoluto tra i cinque romanzi finalisti.

La Giuria dei Letterati, inoltre, assegna anche il Premio Campiello Opera Prima al romanzo di un autore al suo esordio letterario: la vincitrice di quest’anno è Francesca Valente con “Altro nulla da segnalare” (Einaudi).

Gli appuntamenti con gli autori

Gli autori e i libri finalisti, che verranno presentati durante una serie di appuntamenti in programma per tutta l’estate, sono:

  • Antonio Pascale, “La foglia di fico. Storie di alberi, donne, uomini” (Einaudi);
  • Fabio Bacà, “Nova” (Adelphi);
  • Daniela Ranieri, “Stradario aggiornato di tutti i miei baci” (Ponte alle Grazie);
  • Bernardo Zannoni, “I miei stupidi intenti” (Sellerio);
  • Elena Stancanelli, “Il tuffatore” (La nave di Teseo)

Il vincitore verrà proclamato il 3 settembre al Teatro La Fenice di Venezia con una cerimonia suggestiva condotta per la prima volta dalla giornalista Francesca Fialdini, affiancata dal musicista Lodo Guenzi.

Nel frattempo i cinque autori faranno tappa in tutta Italia per presentare i loro romanzi, arrivando a Cortina d’Ampezzo in Piazza Dibona il 29 luglio

Anche quest’anno il Premio Campiello ha deciso di organizzare un incontro con gli autori nel nostro territorio, in una delle località più conosciute e amate – racconta il nostro Procuratore Vania Garna e noi siamo orgogliosi di sostenerlo al fianco di Confindustria Belluno Dolomiti. Da sempre per noi la cultura ha un ruolo importante: è uno strumento che ci consente crescere, di aprire le nostre menti e di instaurare dialoghi con il mondo. 

Condividi
Torna su