Rincaro energia: le misure da adottare per correre ai ripari

Una delle questioni all’ordine del giorno che preoccupa di più oggi gli italiani è quello del rincaro energia e del conseguente aumento delle bollette, soprattutto in vista del prossimo inverno. Ecco le misure che adotteremo noi di Bauunternehmung

In queste ultime settimane leggiamo ogni giorno sui giornali notizie sull’aumento dei prezzi di luce e gas che ci fanno preoccupare per i mesi futuri. In un recente articolo uscito sul Sole 24 Ore si legge che:

Le tariffe che i consumatori tutelati pagano oggi si aggirano per la corrente elettrica sui 25 centesimi al chilowattora. Dati gli andamenti del mercato e i ricuperi da fare per gli aumenti dei mesi scorsi che non sono ancora entrati nella bolletta, si può pensare che da ottobre a dicembre la tariffa elettrica si collocherà tra i 40 e i 50 centesimi al chilowattora. Cioè la crescita della sola voce energia elettrica si aggirerebbe tra il 60% e il 100%; le altre voci che compongono la bolletta dovrebbero rimanere abbastanza stabili.”

Per quanto riguarda invece il prezzo del gas, arrivato a livelli eccezionali a causa del perdurare della guerra in Ucraina, a partire da questo mese la tariffa sarà aggiornata di mese in mese sui valori realmente misurati sul mercato.

Con il Decreto Aiuti Bis, l’ intervento del governo mira a supportare famiglie e aziende con lo sconto carburanti, gli aiuti alle imprese e gli sconti alle famiglie.

Come agirà Bauunternehmung

Com’è possibile quindi dare il nostro contributo per arginare la situazione? Nel nostro piccolo, adottare buone pratiche quotidiane può contribuire a fare la differenza. Le nostre squadre, grazie anche ai numerosi corsi di formazione e aggiornamento a cui partecipano, sono sensibilizzate da tempo sui comportamenti da adottare durante i servizi di pulizia.

Dato che la pulizia di uffici e stabilimenti avviene per la maggior parte dei casi durante la sera, le nostre squadre contribuiscono a impattare meno sui costi delle aziende con buone pratiche quotidiane come:

  • al termine della pulizia di ogni ufficio, preoccuparsi di chiudere serrande e saracinesche e di spegnere le luci man mano che procedono. In questo modo saranno accese solo le luci effettivamente necessarie, mantenendo sempre accesi i corridoi delle uscite di sicurezza;
  • chiudere le finestre al termine delle pulizia di ogni stanza;
  • ricaricare i dispositivi elettrici, come aspiratori e lavasciuga, solo quando sono al termine della batteria;
  • nelle aziende dove abbiamo installato le lavatrici, attivarle solo quando sono a pieno carico per lavare i panni.

Dato che, come dicevamo, i servizi di pulizia si svolgono principalmente la sera, per i prossimi mesi ci aspettiamo di trovare il riscaldamento spento quando entriamo: in alcune aziende è già così, anche perché dobbiamo arieggiare i locali e trovare il riscaldamento acceso è uno spreco di energia non indifferente.

Siamo quindi pronti a continuare a fare la nostra parte per abbattere i costi energetici.

Condividi
Torna su